CATALOGO
AUTORI
A B C D E F G H I J k L M N O P Q R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
INVIA ANNULLA

EVENTI E PRESENTAZIONI

27 giugno, Taormina

 

Taobuk “Rivoluzioni”

venerdì, 27 giugno 2018, ore 16.00

Palazzo Ciampoli

Taormina


 

 

Antonio Slavich

All'ombra dei ciliegi giapponesi. Gorizia 1961

2018, p. 224, € 16,00 ISBN 978-88-7223-315-3
 

Nel marzo 1962 il giovane Antonio Slavich entra in servizio presso l'Ospedale psichiatrico di Gorizia, ultimo avamposto italiano prima della Cortina di Ferro. Lo ha chiamato il neodirettore Franco Basaglia, che in un ambiente nettamente ostile e in un mondo di sofferenza, violenza e annientamento, ha voluto a fianco a sé il suo unico allievo.
Il racconto autobiografico, che Slavich ci ha lasciato, contiene le emozioni, la scoperta e la testimonianza di un’origine assoluta. È il momento in cui si aprono le porte, gli internati, “costretti” a una nascente cittadinanza, sono invitati a esprimere il loro parere, il loro assenso, il loro rifiuto. L’“assemblea goriziana” diventa il cuore e l’anima di un movimento destinato a sconvolgere il mondo.

Ne parlano

Peppe Dell’Acqua ha avuto la fortuna di iniziare a lavorare con Franco Basaglia nel 1971, fin dai primi giorni triestini. Tra i promotori del Forum Salute Mentale, cura la formazione degli specializzandi in psichiatria e dei tecnici della riabilitazione psichiatrica e psico-sociale presso la scuola di specializzazione della Facoltà di Medicina di Trieste. Consulente scientifico della fiction RAI “C’era una volta la città dei matti”, dal 2010 è Direttore della Collana 180 – Archivio critico della salute Mentale delle Edizioni Alpha Beta Verlag.
Paolo Crepet, psichiatra e sociologo. 
Ernesto De Cristofaro, ricercatore di Storia del diritto medievale e moderno presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Catania.
Santina Bucolo, presidente dell’Associazione Oltre l’Orizzonte.

 

 


 

 

 

Archivio